Luca Zanata_logo bianco
Cerca
Close this search box.

Il Rischio Non Corrisponde Sempre Alla Ricompensa

Per ottenere un rendimento soddisfacente dai tuoi investimenti nel lungo periodo, non è necessario perdere il 50% ogni 10/15 anni.

Il Rischio Non Corrisponde Sempre Alla Ricompensa

Per ottenere un rendimento soddisfacente dai tuoi investimenti nel lungo periodo, non è necessario perdere il 50% ogni 10/15 anni.
wealth management - Luca Zanata

Tabella dei Contenuti

Consulenza Finanziaria Olistica, ovvero come costruire il tuo benessere.

Per ottenere un rendimento soddisfacente dai tuoi investimenti nel lungo periodo, non è necessario perdere il 50% ogni 10/15 anni.

Quest’anno è esploso ancora una volta il problema di come proteggere i tuoi investimenti dagli improvvisi crolli del mercato. Ti hanno sempre detto che per avere grandi guadagni devi sopportare grandi rischi, ma mentivano!

Tutti i docenti che insegnano economia nelle varie università affermano: “a maggior rischio corrisponde maggior rendimento”.

Alla base di questa affermazione, c’è la logica che il valore dei mercati azionari crescerà sempre più del rendimento reso dalle obbligazioni, perchè le azioni sono più rischiose.

Pertanto ti sei sempre sentito dire che se vuoi aumentare la tua ricchezza nel tempo, allora devi cercare di collocare la percentuale più elevata possibile dei tuoi risparmi in azioni, altrimenti sei un perdente che non riesce a sopportare il rischio e quindi non otterrai mai rendimenti decenti!

Charlie Munger, vicepresidente della Berkshire Hathaway, holding finanziaria presieduta da Warren Buffett, dall’alto del suo patrimonio personale pari a 1,6 Miliardi di dollari è d’accordo con questa logica e afferma:

“questa è la terza volta che Warren ed io abbiamo visto ridursi il nostro capitale del 50% rispetto alle massime quotazioni. Penso che faccia parte delle normali vicissitudini per chi investe con obiettivi di lungo termine vedere il prezzo delle azioni

charlie munger

che detiene scendere anche del 50%. In effetti, posso sostenere che se non sei disposto a reagire con equilibrio ai cali del mercato così intensi per 2 o 3 volte nel periodo in cui hai i tuoi risparmi investiti, non sei idoneo ad utilizzare le azioni e meriti un rendimento mediocre rispetto alle persone che hanno il carattere e il temperamento per resistere a queste fluttuazioni di mercato.”

Ad un miliardario come Charlie Munger potrebbe stare bene perdere il 50% dei suoi soldi ogni 10/15 anni.
Sarai d’accordo con me che ragionare così è molto facile se sei milionario o miliardario, ovvero come una persona che avrà sempre un sacco di soldi per vivere qualunque cosa accada ai mercati azionari. Se anche ci fosse un calo dell’80%, ciò non avrebbe nessun impatto sulle normali abitudini di vita come avere un tetto sopra la testa e il cibo sul piatto.

Ora guardiamo le cose da un altro punto di vista.
Io come te, non starei bene se perdessi il 50% dei miei risparmi ogni 10/15 anni, sei d’accordo?

Ora come consulente ed investitore, non considero le oscillazioni di mercato come un rischio, ma come un evento naturale e misurabile che, se utilizzato nel giusto modo, offre risultati certi e favorevoli.

Di una cosa però sono più che certo: se misurassi i tuoi mal di pancia e/o l’insonnia e li confrontassi con i ribassi dei mercati finanziari, di sicuro troverei che gli andamenti del tuo star male coinciderebbero perfettamente a quello dei tuoi investimenti!

Vuoi che ti svelo il metodo creato dai più grandi esperti di economia, premiati anche con il premio Nobel, per gestire i portafogli? Potrai utilizzarlo per ottenere i risultati che hai sempre sperato dagli investimenti!! E finalmente non avrai più mal di pancia e dormirai profondamente la notte!!

Ti ho promesso che ti avrei svelato il metodo creato dai più grandi esperti di economia che ti permetterà di realizzare i tuoi obiettivi come investitore.

Ecco il punto! Tu! Inteso come persona nel senso più ampio del termine!

Mi spiego meglio.

Vedi, il metodo che da ora in poi definito come “Olistico” parte proprio dai tuoi “Perchè” e inizia da una seria analisi dei tuoi bisogni reali, delle tue esperienze, delle tue caratteristiche come investitore.

La principale differenza fra la finanza classica e la finanza olistica, è che la seconda va a costruire il tuo portafoglio finanziario tenendo in considerazione la tua volontà di realizzare qualcosa di concreto, legato alla tua vita, e non solo a quello di guadagnare il più possibile in rapporto ad un rischio teorico.

Ecco che la gestione dei tuoi risparmi acquisterà un senso completamente diverso e si eviteranno una marea di errori. Gli stessi errori che molto probabilmente ti hanno recato delusioni più o meno forti fino ad oggi.

Con questo metodo useremo lo stesso “campo di gioco”, ma la partita sarà completamente diversa!!

Sei pronto a scoprire cosa faremo?

Ti ho detto che il primo punto sei TU, ecco i prossimi passi fondamentali per partire:

  • analisi della tua situazione economico-patrimoniale;
  • analisi della propensione al rischio dal punto di vista psico-emotivo;
  • obiettivi concreti e durata prevista dell?investimento;
  • livello di conoscenza ed esperienza.

1° Passo

Analisi della tua situazione economico-patrimoniale.
è uno degli elementi fondamentali per definire correttamente il tuo profilo di rischio e di conseguenza il tipo di portafoglio ideale su cui investire.

Ad esempio, se una persona avesse le seguenti caratteristiche economiche/patrimoniali:

  • patrimonio contenuto;
  • mutui o finanziamenti in corso e pese correnti molto elevate rispetto al patrimonio/reddito;
  • bassa capacità di risparmio;
  • tolleranza ai ribassi di mercato di breve periodo molto bassa.


Il profilo di questo tipo d’investitore sarà quello di un profilo di rischio BASSO.

2° Passo

Analisi della propensione al rischio dal punto di vista psico-emotivo.

La tua propensione psico-emotiva al rischio, ovvero gli aspetti psicologici legati alla sfera dell’emotività, delle motivazioni e delle relazioni, è determinante nel definire il tuo profilo di rischio. Infatti, come evidenzia la finanza comportamentale, la componente psicologica ha un forte impatto sulle scelte d’investimento.
Facciamo un esempio: ipotizziamo che rispondendo al questionario, tu risultassi una persona impulsiva. Questa caratteristica, a differenza di una persona che risulti riflessiva, potrebbe renderti più propenso a investire in strumenti rischiosi che potrebbero risultare errati per raggiungere i tuoi obiettivi di vita.

Citando Robert Kyosaky: “nelle questioni economiche, bisogna usare le emozioni per pensare, non pensare spinti delle emozioni.”

3° Passo

Obiettivi concreti e durata prevista dell’investimento.

Facciamo un gioco assieme.

Prova ad immaginare il risparmio come la possibilità di ottenere qualcosa che ora non puoi permetterti ma desideri moltissimo, solo differito nel tempo, così come hai deciso.

Questo definisce l’orizzonte temporale degli investimenti, ovvero quando andrai a realizzare i tuoi obiettivi anche grazie all’aiuto dei mercati finanziari.

4° Passo

Livello di conoscenza ed esperienza.

Il tuo livello d’informazione, conoscenza, esperienza dei mercati finanziari e degli strumenti finanziari (così come gli aspetti psicologici) sono fondamentali nel definire le tue caratteristiche di investitore e contribuiscono in maniera importante nel definire la scelta dei tipi di strumenti su cui investire.

Ora ti starai chiedendo: ok tutto molto importante ed interessante ma non mi hai ancora detto in cosa differisce il tuo metodo da quello che le banche o da ciò che i consulenti mi hanno già proposto o mi potrebbero proporre.

Hai ragione! Ma senza questi dati l’approccio olistico nel creare il tuo portafoglio ideale, non si potrebbe realizzare!

Ecco svelato il metodo creato dai premi Nobel.

Tutto questo ci porta a dire che il metodo di finanza “olistica” funziona!! e che applicandolo si possono ottenere guadagni soddisfacenti senza lo stress di un portafoglio azionario al 100%

Ciò è evidente quando si esaminano i rendimenti di alcuni portafogli efficienti nel corso di quest’anno (vedi sotto colonna perf. cumulativa), confrontando la loro massima perdita rilevata, rispetto all’indice delle borse mondiali “MSCI World Index”, delle borse europee “MSCI Europe”, della borsa Italiana “MSCI Italy” o di un indice bilanciato composto dal 50% dall’indice delle borse mondiali e dal 50% dall’indice delle obbligazioni mondiali “50% MSCI World + 50% ML Global”.

frontiera efficiente 3

Qui in basso lo stesso confronto ma analizzando i dati dal 1° gennaio 2000 al 5 ottobre 2020.

frontiera efficiente 4

Ad esempio: analizzando il terzo portafoglio “50% AZIONARIO ALL WEATHER”, vediamo come questo da inizio anno abbia ottenuto un rendimento pari al 21,80% a fronte di un rendimento medio annuo composto che dal 2000 ad oggi risulta pari al 6,43% ed una perdita massima rilevata del -19,67%

Come puoi vedere, il rischio non è sempre uguale alla ricompensa, e questo è stato certamente vero negli ultimi 20 anni.
Per veder crescere i tuoi risparmi ad un rendimento soddisfacente nel lungo periodo, non è necessario perdere il 50% ogni 15 anni.
Non è necessario avere grandi mal di pancia o soffrire di insonnia mentre vedi crollare il tuo portafoglio nella speranza che risalga il più presto possibile!

RIASSUMIAMO I BENEFICI DEL METODO "OLISTICO"

  • Per ottenere un rendimento soddisfacente nel lungo periodo, non è necessario perdere il 50% ogni 10/15 anni.
  • Puoi evitare di sopportare anche lunghi periodi di stress quando i mercati azionari scendono per veder crescere i tuoi risparmi.
  • Decidi con chiarezza quando realizzerai i tuoi obiettivi di vita grazie agli investimenti.
  • Avrai chiaro che tipo di investitore sei.
  • Utilizzerai i migliori portafogli d’investimento creati sulle tue caratteristiche reali e non numeri teorici.
  • Realizzerai i tuoi obiettivi, personali, familiari, lavorativi con serenità.
  • Sarai finalmente soddisfatto ed appagato dal tuo risparmio.
  • Ti sentirai sicuro di poterti costruire una fonte di reddito extra, grazie alla tua rendita finanziaria
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Investiamo un'ora e conosciamoci

Condividi:

Altri Articoli

Corporate Advisory

Corporate Advisory

Scopri come il Corporate Advisory può trasformare la gestione del tuo patrimonio aziendale, offrendo soluzioni personalizzate e un approccio olistico per massimizzare il successo e la crescita.

Send Us A Message

Investiamo un'ora e conosciamoci

Luca Zanata_logo bianco

Consulente Finanziario Indipendente. Il mio approccio olistico abbraccia ogni sfumatura della tua situazione finanziaria, creando un percorso unico verso la prosperità.

Iscriviti alla Newsletter
Rimaniamo in contatto

Piazza Sant’Andrea 5D
31100 – Treviso

Copyright 2020 - 2023 | Tutti i diritti riservati | P.iva 03159100266